L'IMPORTANZA DI AVERE UN POSTO SICURO

Aggiornato il: apr 30

Il luogo sicuro rappresenta, all'interno della nostra mente, un posto dove è possibile ritrovare coesione, interezza, e serenità emotiva, quando gli elementi della realtà intorno sembrano frammentati e poco chiari, incomprensibili e per questo spaventosi.

Il luogo sicuro svolge una funzione di rassicurazione, ma non solo, consente alla persona di sviluppare un senso di integrità con un sè più profondo, un senso di fiducia che permette di fortificare una struttura fragile e quindi procedere nel lavoro terapeutico anche ad esempio nella rielaborazione di vissuti traumatici. E' difatti uno dei passaggi fondamentali della tecnica EMDR, una tecnica psicoterapeutica utilizzata per la rielaborazione e superamento di eventi fortemente traumatici.


Segue un breve esercizio di meditazione, che attraverso l'utilizzo della visualizzazione può essere utile ad immaginare un luogo sempre disponibile ed accessibile con una funzione di conforto e supporto.





Adesso trova un posto tranquillo in cui svolgere questo esercizio. Scegli una posizione per te comoda, puoi sedere su un cuscino a gambe incrociate oppure stenderti su un tappeto o un divano. Abbi cura che non sia troppa la comodità, per non correre il rischio di addormentarti. È importante che tu rimanga vigile durante tutto il tempo della meditazione.

Quando ti senti pronto, chiudi gli occhi e concentrati per qualche secondo sul tuo respiro, così com'è. Non c'è bisogno di modificarlo in alcun modo, sarà sufficiente prendere contatto con le sensazioni che sono già presenti, non c'è nessuno stato da raggiungere. Pian piano inizia a concentrarti sull'area del cuore e del plesso solare, dove si trova il diaframma e la bocca del tuo stomaco. Senti la centralità del cuore, che insieme al respiro ti tiene in vita. Il cuore ed i polmoni funzionano anche quando non te ne accorgi. Sintonizzati con il ritmo della tua respirazione, senti l'aria che entra ed esce, e resta così per qualche minuto.

Adesso, con un respiro più profondo, inizia a visualizzare di fronte a te la tua stessa immagine, speculare e complementare alla tua in questo momento, solamente più piccola, può avere pochi anni oppure essere adolescente. Se sei sdraiato puoi immaginare che si trovi accanto a te, con le braccia aperte, oppure lungo i fianchi, esattamente come sono le tue in questo momento.

Ed ora lentamente, osservati ed inizia a sentire come questa immagine ha la tua stessa forza, la stessa energia a livello del cuore, del plesso solare, senti i pomoni che respirano ed il cuore che batte.

Ora inizia a riconoscere nella tua immagine tutte le tue buone qualità, magari c'è benevolenza, amorevolezza, gentilezza. E forse è anche sorridente ed allegro, oppure forse preferisce giocare tranquillo, senti la sua forza dentro di te, come una fonte inesauribile di bontà ed energia vitale.

Ora, lentamente con un respiro profondo, immagina di tendere una mano verso la tua immagine e lentamente quando entrambi siete pronti, incamminatevi verso un luogo sicuro, un posto protetto che avete scelto insieme e dove vi sentite al sicuro.

Ed ora che siete nel vostro posto sicuro, iniziate a guardarvi intorno, a sentire gli odori ed i profumi che ci sono nell'aria, le luci che illuminano l'ambiente, i piccoli dettagli oppure i grandi oggetti. Toccate qualcosa intorno a voi, sentite la sensazione che percepiscono le vostre mani al contatto con la terra o con il pavimento, con un oggetto oppure con un animale. Potete interagire con l'altra parte, oppure lasciare che ognuna esplori l'ambiente autonomamente. Sentite la forte e salda presenza dell'altra parte, che se anche non vi sta accanto, vi osserva da lontano, ed anche se non vi guarda, non si dimentica di voi, ed anche se si allontana, conosce la via del ritorno. Sperimentate profondamente questo senso di gratitudine dovuto alla profonda fiducia che riponete nell'altra parte, la consapevolezza che non sarete mai sol*. Ed ora ricongiungetevi, sedete alcuni momenti al centro di questo luogo sicuro, osservatelo insieme, percepitelo insieme, desiderate tornarci insieme. E quando siete pronti, tornate in dietro, seduti o sdraiati dove avete cominciato la meditazione, respirate un po' all'unisono e con un respiro più profondo salutatevi, lasciatevi andare con la promessa di ritrovarvi ogni volta che ne avrete bisogno. Ed ora torna a te, percepisci l'interezza e la solidità del tuo corpo, il battito del tuo cuore ed il ritmo del tuo respiro, resta così per qualche minuto e quando lo desideri, lentamente apri gli occhi.




#meditazione #psicologia #psicoterapia #gestalt #psicologa #luogosicuro #cambiamento #quieora #intelligenzaemotiva #mindfulness

45 visualizzazioni
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram
  • Youtube

329 011 1163

Via Pietro Ravanas, 314 - Bari

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now