COS'E' L'ANSIA? E COME LA USIAMO PER NON SENTIRE LA PAURA?

Aggiornato il: 26 apr 2020

Ansia, malattia contemporanea, la causa di un lungo elenco di esperienze spiacevoli, dagli attacchi di panico all’agorafobia, le malattie psicosomatiche, i tic, la psoriasi ed i disturbi gastroitestinali, è una sensazione sperimentata più o meno da tutti, equamente ed in maniera omogenea.


Ma cos’è l’ansia, a cosa serve?

Ve lo siete mai chiesto? Ebbene sono qui per fornirvi una risposta.

L’ansia viene considerata una quasi-emozione questo accade perché differentemente dalle altre emozioni non ha una causa ed un oggetto specifico, mi spiego meglio: l’amore, la paura, il disgusto ad esempio sono tutte emozioni di base che hanno un oggetto specifico ed una direzione specifica, quando io sarò innamorata di qualcuno, questo sentimento comporterà un mio avvicinamento nei confronti della persona amata, contrariamente alla paura ed al disgusto che pur avendo un oggetto specifico, causa allontanamento, protezione e repulsione.

Ebbene, l’ansia è quasi un’emozione in quanto, contrariamente alle emozioni di base non ha un oggetto specifico, ciò significa che non ha neanche una direzione specifica. Il fatto che le emozioni sperimentate abbiano una direzione specifica è abbastanza importante, perché se sento molto forte qualcosa che non so definire e non so neanche cosa farci, rischio di implodere, oppure se sono un essere umano, mi viene un attacco di panico.

Diciamo che l’ansia funziona come coperta per due emozioni fondamentali: la rabbia e la paura.


Perchè l'ansia copre rabbia e paura?

Le ragioni per cui questa cosa accade sono diverse. Da un lato c’è il fatto che rabbia e paura sono due emozioni non molto accettate socialmente, e che spesso rischiano di essere disfunzionali, dall’altro ci sono le censure e gli apprendimenti, i “doverismi” imparati a casa con mamma e papà. Un esempio del primo caso può essere, se sono molto molto arrabbiata con il mio capo per un compito non gradito che mi ha assegnato, farò meglio a farmi venire un attacco di panico piuttosto che manifestare la mia rabbia, questo perché nel primo caso sono innocente e magari strumentalizzo anche la rabbia in mio favore in quanto non debbo assumermi la responsabilità delle conseguenze e magari ottengo anche un paio di giorni di malattia, contrariamente se esprimo il mio disappunto sarò costretta ad affrontare il mio capo, spiegare le mie ragioni ed assumermi anche la responsabilità delle conseguenze che ne derivano. Attenzione, la maggior parte delle volte questi meccanismi sono inconsapevoli, la persona li utilizza per proteggersi da tutta la vita. Per tale ragione alcune patologie e comportamenti disfunzionali, vanno affrontati in una psicoterapia individuale che permetta di andare verso un comportamento funzionale all’individuo.

In secondo luogo c’è anche la questione legata all’educazione ricevuta. Ecco, io potrei non riuscire a sperimentare e sentire la mia paura perché a casa mi hanno insegnato che un “vero uomo” affronta le situazioni a muso duro, che la vita è difficile e va affrontata con attitudine ed a testa alta.

La sintomatologia ansiosa in questo modo aumenta, perché man mano che andrò avanti nelle azioni di tutti giorni, aumenterà sempre più il livello di rabbia o paura, perché continuerò a trovarmi in situazioni in cui sperimenterò rabbia e paura.

Le emozioni, anche le più sgradevoli, sono delle ottime alleate, questo perché se sperimento paura, e lo riconosco, posso proteggermi e trovare un nuovo modo per compiere proprio quell’azione, e lo stesso vale per la rabbia.

Ora, l’ansia, non avendo una vera e propria valvola di sfogo rimane nel corpo, che utilizzerà come strumento per liberare una parte dell’energia accumulata, quindi attraverso attacchi di panico, disturbi psicosomatici oppure ad esempio del sonno.


#ansia #paura #psicologia #psicologa #psicoterapia #psicoterapiadellagestalt #intelligenzaemotiva #cambiamento #crescitapersonale #quieora

49 visualizzazioni0 commenti
  • Facebook Icona sociale
  • Instagram
  • Youtube

329 011 1163

Via Pietro Ravanas, 314 - Bari

This site was designed with the
.com
website builder. Create your website today.
Start Now